Khatia Buniatishvili

by / domenica, 23 ottobre 2016 / Published in News ITA

Nata nel 1987 in Georgia, la pianista Khatia Buniatishvili ha iniziato a studiare pianoforte all’età di 5 anni sotto la guida della madre, ha tenuto il suo primo concerto con l’Orchestra da camera di Tbilisi all’età di 6 anni e ha debuttato sulle scene internazionali all’età di 10 anni. Ha studiato a Vienna con Oleg Maisenberg. È stata vincitrice di numerosi premi internazionali, tra i quali l’Arthur Rubinstein Competition e la Tbilisi International Piano Competition.

Khatia Buniatishvili viene regolarmente invitata ad esibirsi dai festival più prestigiosi, tra cui Verbier, Lucerna, Ravinia, Aspen, Gstaad, Amsterdam, Menuhin Festival Gstaad, Bad Kissingen, San Pietroburgo, BBC Proms, Montpellier, Saratoga, Salisburgo, Kronberg, MDR Lipsia, Folles Journées, Piano aux Jacobins a Tolosa, Progetto Martha Argerich.

Nel 2008 ha debuttato alla Carnegie Hall (Zankel Hall) di New York con il Secondo Concerto per pianoforte di Chopin. Da allora si è esibita al fianco di prestigiose orchestre, tra le quali: Orchestra Filarmonica d’Israele con Kent Nagano, Filarmonica di San Pietroburgo, Kremerata Baltica con Gidon Kremer (con date anche al Teatro alla Scala di Milano, Roma, Pavia ed Instanbul), Sinfonia Varsovia con Maxim Vengerov, l’Orchestra Sinfonica della Radio di Amburgo, Orchestra Sinfonica di Lucerna, l’Orchestra del Festival di Verbier diretta da Neeme Järvi, Orchestra da Camera di Zurigo, Filarmonica di Rotterdam con Andrey Boreyko,  Orchestra Sinfonica della Radio Finlandese, Orchestra Filarmonica Cinese, Orchestra Sinfonica di Guangzhou, Orchestra Sinfonica di Shangai con Mikhail Pletnev, Philadelphia Orchestra diretta da Larry Foster, San Francisco Symphony diretta da Jaap van Zweden, Orchestra della Radio di Francoforte, Münchner Philharmoniker, Deutsche Kammerphilharmonie Bremen, Orchestre de Paris diretta da Paavo Järvi, Orchestre du Capitole de Toulouse con Tugan Sokhiev, BBC Symphony con K. Karabits e J. Bělohlávek, European Youth Orchestra con Vladimir Ashkenazy, Orchestre Philharmonique de Radio France diretta da Myung-Whun Chung.

Si è esibita in recital ad Amsterdam, Atene, Birmingham, Barcellona, Bruxelles, Monaco, Francoforte, Stoccarda, Colonia, Berlino, Amburgo, Roma, Firenze, Praga, Varsavia, Parigi, Stoccolma, Vienna, Lussemburgo, Londra, Singapore e Vancouver. In ambito cameristico, ha collaborato con artisti del calibro di Renaud Capuçon, Truls Mork, Sol Gabetta; ha inoltre suonato in trio con Gidon Kremer e Giedre Dirvanauskaite e in duo con sua sorella Gvantsa.

In campo orchestrale, è apparsa con l’Orchestra Sinfonica della Radio di Francoforte e Paavo Jarvi, con la London Symphony Orchestra diretta da Andres Orozco-Estrada, con la Sinfonica di Vienna diretta da Philippe Jordan, con la Kremerata Baltica in Giappone ed Europa, la Russian National Orchestra diretta da Vasily Petrenko e, negli Stati Uniti, con la San Francisco Symphony diretta da  Vladimir Jurowski.

Ha inoltre collaborato con la Philharmonia Orchestra (Paavo Jarvi), la Sinfonica di Vienna (Gianandrea Noseda), l’Orchestre de Paris (Andrej Boreyko), l’Orchestre National de France (Daniele Gatti), l’Orchestra della Svizzera Italiana (Pietari Inkinen), il Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro alla Scala di Milano (Gianandrea Noseda), la Filarmonica di Los Angeles (Krzysztof Urbanski), la Sinfonica di Seattle (Ludovic Morlot), la Filarmonica di Monaco (Semyon Bychkov).

Impegni in recital prevedono apparizioni a Parigi, Londra, Monaco, Stoccarda, Dortmunt, Baden-Baden, Barcellona, Tokyo, Praga e molti altri.

Khatia Buniatishvili ha fatto parte del progetto New Generation Artist della BBC Radio 3 tra il 2009 e il 2011; collabora da allora con le diverse orchestre della BBC. Nel 2010 ha ricevuto il Borletti-Buitoni Trust e per la stagione 2011/2012 è stata inserita tra le ‘Rising Stars’ del Musikverein e della Konzerthaus di Vienna; ha ricevuto il premio Echo a Berlino nel 2012.

Nel 2011 è uscito per l’etichetta discografica Sony Classical il suo primo album, dedicato a musiche di Listz, seguito da un secondo album, uscito nel 2013, dedicato a musiche di Chopin con l’esecuzione del Primo Concerto con l’Orchestre de Paris diretta da Paavo Järvi.

Ha inoltre inciso in trio con Gidon Kremer e Giedre Dirvanauskaite (EMC) e in duo con Renaud Capuçon (Erato).

La sua ultima recentissima pubblicazione si intitola: ‘Kaleidoscope’.

TOP